Trovare lavoro dopo i 50 anni: 8 segreti per il successo

Pubblicato da | 18-07-2022 | Consigli ricerca di lavoro

Ricercare lavoro oltre i 50 anni

Hai oltre 50 anni (o sei giù di lì) e stai cercando lavoro?

Diciamoci la verità: cercare lavoro quando si raggiungono i 50 anni è forse ancora più difficile rispetto a chi inizia a lavorare.

Sebbene la discriminazione in base all’età nelle assunzioni sia illegale ciò non significa che non sia diffusa.
La ricerca mostra che spesso è più difficile per i lavoratori più anziani assicurarsi nuovi posti di lavoro. Diversi studi anche internazionali (non è un fenomeno solamente italiano, qui un esempio) hanno rilevato che i lavoratori di età superiore additrittura ai 40 anni hanno solo la metà delle probabilità di ottenere un’offerta di lavoro rispetto ai lavoratori più giovani se i datori di lavoro conoscono la loro età.

1. Aggiorna le tue abilità

Un errore comune a chi cerca lavoro di età superiore ai 50 anni è leggere la descrizione del lavoro e presumere che non sarebbe adatto perché il ruolo include l’utilizzo di software che non hanno mai utilizzato.

Non eliminarti dalla corsa prima di aver capito in cosa consiste il lavoro. Forse non hai familiarità con il software specifico elencato nell’annuncio ma hai tutte le altre competenze necessarie per qualificarti per il lavoro. Invece di lasciarti sfuggire l’opportunità, insegna a te stesso come utilizzare il software con un tutorial su YouTube o un corso online. Chiunque può utilizzare le lezioni online per ottenere la certificazione in alcuni dei programmi software più richiesti, tra cui Amazon Web Services (AWS), Systems Applications and Products (SAP), Hootsuite e Salesforce…

Metti quella certificazione sul tuo curriculum e nessuno presterà attenzione alle date in cui ti sei diplomato al college o alla scuola di specializzazione. In altre parole, se puoi dimostrare a un datore di lavoro che hai le qualifiche necessarie e sei disposto ad apprendere nuove competenze, ciò contribuirà a soffocare qualsiasi percezione, giusta o meno, di essere “troppo vecchio” per il lavoro.

2. Ottimizza il tuo curriculum

Se è passato un po’ di tempo dall’ultima volta che hai cercato un lavoro e aggiornato il tuo curriculum, potresti voler ripensare a come presentare la tua esperienza per assicurarti che la tua candidatura sia competitiva.

La maggior parte dei curriculum non viene più letta prima dalle persone. Invece, i datori di lavoro utilizzano spesso un sistema di tracciamento dei candidati (ATS) per organizzare le informazioni sui candidati e identificare quali curriculum considerare. Quindi assicurati che il tuo curriculum segua le migliori pratiche moderne, ad esempio riflettendo le parole chiave utilizzate nella descrizione del lavoro e utilizzando un design e una formattazione che non facciano inciampare il software.

Sebbene la discriminazione basata sull’età sia illegale, è comunque una buona idea assicurarsi che il tuo curriculum non riveli la tua età . I candidati più anziani spesso cercano di stipare ogni lavoro che hanno mai svolto nel loro curriculum. Ma generalmente dovresti includere solo gli ultimi 15 anni di esperienza nel tuo curriculum, a meno che il tuo lavoro precedente non includa un titolo di lavoro o un’abilità che è specificamente rilevante per l’annuncio di lavoro.

Pensa strategicamente al tuo curriculum e considera quali qualità sta cercando il datore di lavoro e come puoi usare le tue capacità ed esperienza per dimostrare che sei la persona migliore per quel ruolo. Ad esempio, se stai facendo domanda per un lavoro come capo del marketing ma hai ricoperto una varietà di posizioni da direttore del personale a consulente di pubbliche relazioni, da manager di marketing a coordinatore dello sviluppo, ottimizza il tuo curriculum per includere solo competenze ed esperienze legate al marketing e che soddisfano i requisiti del lavoro.

Un altro segno rivelatore dell’età è l’utilizzo di un account di posta elettronica Hotmail o Libero.it invece di un account Gmail. Per alcuni datori di lavoro, avere un account Hotmail o Libero.it potrebbe creare una risposta leggermente negativa perché queste piattaforme sono viste come reliquie obsolete. Se vuoi evitare facilmente di dare questa impressione negativa, utilizza un altro indirizzo di posta.

Cerchi lavoro e hai piu di 50 anni

3. Trova l’ambiente giusto

La realtà è che non tutte le organizzazioni accoglieranno i lavoratori più anziani. E come persona in cerca di lavoro, vuoi sempre assicurarti di trovare la soluzione giusta per te.

Pensa a quali aziende apprezzano l’esperienza e mirano a quelle. Molte persone pensano di voler lavorare in una grande azienda tecnologica o in una nota startup, ma questo potrebbe non essere l’ambiente giusto per tutti, soprattutto se non ci si vuole riferire a un manager molto più giovane. In tal caso, potresti trovare una soluzione migliore in un’azienda che valorizzi le competenze che i dipendenti più maturi portano in tavola. Potresti anche prendere in considerazione startup che non sono nomi familiari ma sono alla ricerca di dipendenti esperti che possono assumere più ruoli.

Presta attenzione ai precedenti delle aziende sulla diversità in generale e sull’età in particolare, fai le tue ricerche e cerca di contattare i dipendenti attuali o precedenti per chiedere informazioni sulla cultura aziendale e assicurati di candidarti alle organizzazioni che trattano i lavoratori di tutte le età come vorresti essere trattato e corrisponde a qualsiasi altro criterio tu possa avere.

4. Sfrutta la tua esperienza

La tua anzianità ed esperienza in realtà è un vantaggio competitivo. La parte di fficile è far comprendere bene all’azienda quali sono questi vantaggi.

Durante un colloquio, parla della profondità delle tue conoscenze ed esperienze e di come puoi aiutare i dipendenti più giovani a imparare e crescere. Delinea tutto ciò che porti in tavola, che si tratti di gestire persone o budget, essere un pensatore strategico o avere la capacità di mettere in pratica le idee di altre persone.

E non essere timido nel dire che puoi aiutare a fare da mentore a persone che sono all’inizio della loro carriera. Molte aziende lottano su come formare e far crescere la loro forza lavoro più giovane, e un modo in cui le aziende possono sviluppare personale più giovane è accoppiarlo con dipendenti più anziani ed esperti.

Cercare lavoro dopo i 50 anni

5. Dimostra la tua conoscenza

Per dimostrare che la tua esperienza è aggiornata, chiarisci che comprendi le questioni più urgenti nel tuo campo e quali esperti stanno facendo il pensiero più interessante nel tuo settore. Chiedi ad altri colleghi nel tuo campo quali libri e articoli stanno leggendo e quali podcast stanno ascoltando. Avere questa conoscenza ti aiuterà a posizionarti come qualcuno che è attivamente impegnato nel tuo campo e ti fornirà argomenti rilevanti da discutere durante i colloqui e gli eventi di networking professionale.

Ma non basta dimostrare di essere un esperto nel tuo campo. I candidati al lavoro sono spesso tenuti a dimostrare la loro conoscenza dell’azienda e dei suoi prodotti e servizi, nonché di come l’azienda è influenzata dalle tendenze e dalle notizie del settore. Non limitarti a dire che hai seguito l’azienda su Twitter, ma mostra che la stai seguendo abbastanza da vicino per avere qualcosa da dire su ciò di cui l’azienda sta twittando, come: “Stavo esaminando il vostro feed e ho visto quel rapporto sulle previsioni economiche scritto dal tuo capo economista e questo è quello che penso a riguardo…”

Tuttavia, tieni presente che vuoi dimostrare che non solo sei entusiasta dell’argomento, ma sei anche interessato alle opinioni degli altri. Quindi assicurati di impegnarti in un dialogo piuttosto che pronunciare un discorso.

6. Esercitati a rispondere alle domande difficili

Non è raro che gli intervistatori facciano commenti ai candidati più anziani sul fatto di essere “sovraqualificati” o “troppo costosi”. Sapere come rispondere a questi commenti è fondamentale perché sono spesso usati come scusa per escludere i cercatori di lavoro più anziani.

Se un intervistatore dice che sei troppo qualificato per una posizione e si chiede se ti annoierai con il ruolo, un modo per rispondere è dire: “Non mi considero troppo qualificato ma come qualcuno che porterà maggiore esperienza all’azienda .”

Potresti anche sfidare qualsiasi ipotesi che potrebbero fare (per quanto ingiuste potrebbero essere) spiegando in modo proattivo perché sei così interessato al ruolo. Potresti dire: “Sono affascinato da questa azienda perché è all’avanguardia nell’innovazione in termini di come stai pensando alla pipeline di marketing B2B” oppure: “Questo ruolo è molto interessante per me perché richiede una forte background aziendale ed è anche altamente collaborativo con altre funzioni”, oppure, “Ho sempre voluto avere la possibilità di portare la mia esperienza in ingegneria in un’azienda che lavora su cibo e sostenibilità, l’intersezione di due cose che mi appassionano. ”

Se si presenta la questione del compenso, cerca spiegare al responsabile delle assunzioni perché lo stipendio non è la decisione trainante nella tua ricerca di lavoro, se è il caso. Concentrati sul motivo per cui la compensazione offerta è sufficiente per te o perché ritieni che il ruolo sia in linea con i tuoi obiettivi a lungo termine. Potresti dire: “Capisco perché hai questa preoccupazione, ma le mie priorità per la mia prossima opportunità sono trovare il ruolo giusto, sentirmi ispirato e aggiungere valore a un’organizzazione che mi ispira” oppure “So cosa significa avere un un lavoro che paga un sacco di soldi ma sei infelice a farlo. Sono disposto a prendere meno soldi per il ruolo giusto”.

Trovare lavoro dopo i 50 anni

7. Scopri come utilizzare le riunioni video e altri strumenti

Oltre ad essere aggiornato sulla tecnologia più recente specifica per il tuo ruolo, dovrai anche padroneggiare gli strumenti di comunicazione, gestione dei progetti e produttività, da Slack a Trello a Toggl, per avere successo ed essere efficace all’interno di molte organizzazioni oggi.

Alcuni di questi strumenti, come Zoom, Google Meet e altre piattaforme di chat video, sono diventati anche una parte essenziale del processo di reclutamento, quindi se non sei sicuro di come usarli, fai un tutorial o guarda un video di formazione, dice Cohen. Dimostrare che puoi utilizzare questi strumenti durante il colloquio elimina qualsiasi preoccupazione che un manager potrebbe avere sull’assunzione di un lavoratore più anziano che potrebbe presumere non sarebbe disposto o in grado di imparare a utilizzare la nuova tecnologia.

Se un potenziale datore di lavoro vuole fare un colloquio video , scarica l’app di cui hai bisogno in anticipo e provala con un amico per vedere come funziona prima del colloquio. È anche una buona idea imparare a condividere lo schermo in modo da poter visualizzare il portfolio o un altro documento durante la chiamata per rafforzare la tua esperienza e dimostrare che sai come utilizzare la tecnologia, afferma Swartz. Se il responsabile delle assunzioni chiede informazioni sulla tua esperienza nell’esecuzione di una campagna di marketing, puoi rispondere con: “Ti dispiace se ti mostro i risultati dell’ultima campagna su cui ho lavorato?” e poi condividi il tuo foglio di lavoro durante la chiamata.

8. Non limitare la tua ricerca di lavoro

Il networking è sempre cruciale in una ricerca di lavoro, ma potrebbe esserlo ancora di più per le persone in cerca di lavoro più anziane. La maggior parte delle persone che hanno più di 50 anni trovi un lavoro attraverso il networking piuttosto che rispondendo a un annuncio di lavoro, perché i curriculum dei lavoratori più anziani spesso non finiscono in cima alla pila dei candidati.

Per attingere a questo mercato del lavoro nascosto, potresti creare un discorso di 30 secondi sul tipo di lavoro che stai cercando e di condividerlo con amici, ex colleghi con cui sei rimasto in contatto e altri contatti in cui ti imbatti o ti senti a tuo agio raggiungendo. Ad esempio, potresti dire: “Sono interessato a mettere le mie capacità di PR per lavorare nel settore della sostenibilità. Conosci qualcuno con cui posso parlare?”

Quando trovi un contatto, sfruttalo per saperne di più sulla sua azienda, settore o ruolo. Invece di chiedere un lavoro, concentrati sulle domande sul loro ruolo, sugli strumenti che usano per svolgere il loro, se hanno frequentato corsi di formazione continua per supportare il loro ruolo, quali podcast ascoltano e chi seguono su Twitter. Questo non solo ti aiuterà a personalizzare meglio il tuo curriculum e le risposte al colloquio, ma ti aiuterà anche a decidere quale tipo di lavoro e ambiente di lavoro desideri e quali aziende possono fornirlo. Inoltre, mentre costruisci relazioni e parli con più persone di ciò che stai cercando, è più probabile che tu sia nella mente delle persone quando si presentano opportunità rilevanti.

Spesso la parte più difficile della ricerca di un nuovo lavoro è mettere piede nella porta, quindi è anche importante essere aperti al contratto o al lavoro freelance, che potrebbe portare a un’opportunità a tempo pieno. E anche se un’opportunità part-time o freelance non porta a una posizione a tempo pieno, fornisce le competenze tanto necessarie che renderanno il tuo prossimo colloquio più efficace.

La chiave per trovare un nuovo lavoro dopo i 50 anni è concentrarsi sulla propria esperienza e allo stesso tempo dimostrare la propria capacità di apprendere nuove competenze. La tua anzianità ed esperienza ti daranno un vantaggio competitivo. Possiedilo e abbraccialo, e spiega perché è un vantaggio per l’azienda.

 

Tratto da Job Searching Over 50: 8 Secrets for Success.

Tags: , , ,