5 motivi per cui non riesci ad ottenere colloqui di lavoro e come risolverli

Pubblicato da | 24-03-2022 | Consigli ricerca di lavoro

Trovare un lavoro è una sfida. E più a lungo dura, peggio diventa. Può essere molto estenuante distinguersi ed essere rifiutato ancora e ancora o affrontare il silenzio… di risposte che non arrivano.

Ma invece di piegare la testa e inviare altre centinaia di candidature, potresti voler fare un passo indietro e considerare perché non hai raggiunto i risultati desiderati. Qual è il vero problema che ti impedisce di raggiungere il tuo scopo? La diagnosi del problema ora può farti risparmiare tempo a lungo termine.

Ecco 5 motivi per cui potrebbero non chiamarti per un colloquio di lavoro dopo la tua candidatura ad un annuncio.

1. Il tuo CV e/o la tua lettera di presentazione non saranno idonei per la posizione

Se hai presentato centinaia di candidature e hai ricevuto una manciata di risposte, un motivo probabile è che stai inviando ogni volta lo stesso CV generico e una lettera di presentazione senza modificare il modo in cui presenti la tua esperienza lavorativa.

I datori di lavoro cercano qualcuno che si adatti alla loro descrizione del lavoro e poiché probabilmente possono ottenere centinaia di candidati per ogni lavoro aperto, non devono fare lavoro extra per scoprire come capirlo. Devi assicurarti di dire a tutti coloro che leggono la tua candidatura come e perché sei adatto al lavoro personalizzando il tuo curriculum e la tua lettera di presentazione. Ciò significa scoprire quali abilità ed esperienze desiderano e quindi enfatizzarle in termini di prestazioni nei tuoi materiali. Non devi farlo necessariamente per ogni offerta. Ma dovresti almeno adattare la tua domanda a ciascun tipo di ruolo, ad esempio potresti avere un curriculum e una lettera di presentazione per l’ingegneria del software e un altro curriculum e una lettera di presentazione per la gestione del prodotto, nonché i singoli ruoli che desideri.

2. Il tuo curriculum non è stato creato correttamente per gli ATS

Probabilmente hai fatto molto per modificare il tuo curriculum e senti ancora delle crepe. La tua candidatura potrebbe essere intrappolata nel limbo dell’Applicant Tracking System (ATS) e nessuno la leggerà mai. Se stai facendo domanda per un lavoro tramite applicazioni online, è probabile che il tuo curriculum venga inviato tramite ATS, un software che scansiona i CV, tiene traccia dei candidati e spesso aiuta reclutatori e responsabili del reclutamento a trovare ciò che gli serve. I professionisti possono anche utilizzare ATS qui per trovare CV con parole chiave relative al lavoro.

Per assicurarti che il tuo curriculum sia letto correttamente dal software ATS:

Cerca di non impantanarti nel layout: evita tabelle, grafici e colonne. Crea parole chiave nel giusto contesto: è probabile che i reclutatori e i manager utilizzino i termini direttamente dalla descrizione del lavoro per trovare candidati pertinenti, quindi scansiona la descrizione del lavoro e le competenze che stanno cercando e scegli quello che hai, includendoli nel tuo curriculum – nella stessa lingua dell’annuncio, ovviamente.
Usa intestazioni di sezione standard, es: “esperienza lavorativa” e “istruzione”.

3. Stai facendo domanda per il lavoro sbagliato

Osserva la descrizione del lavoro e chiediti onestamente se hai le competenze necessarie per svolgere il tuo lavoro – o farlo rapidamente – per assicurarti di essere idoneo per i compiti che dovrai svolgere.

Pertanto, le persone in cerca di lavoro spesso si assicurano di essere qualificate prima di fare domanda per un lavoro. Una cosa in cui non sono molto bravi è essere onesti sul fatto che siano davvero sovraqualificati. Naturalmente, i responsabili delle assunzioni non solo non assumono qualcuno senza competenze o esperienza per svolgere il lavoro, ma sono anche riluttanti ad assumere qualcuno con molta esperienza per una posizione che ne richiede di meno. In che modo potranno incentivarti e motivarti? Lascerai la nuova posizione non appena troverai qualcosa di più appetitoso? L’ultima cosa che l’azienda vuole è riaprire una posizione appena chiusa perché tu ti sei annoiato in quel ruolo. Assicurati di scegliere come target i lavori giusti per il tuo background.

4. Non hai risposto a sufficienti annunci

Alcuni candidati sono disponibili solo per il lavoro dei sogni o per l’azienda dei sogni, e diventano frustrati quando la loro ricerca si allunga. È bello essere più selettivi sui ruoli che hai in mente, ma se ti stai candidando per un lavoro solo qua e là, sappi che la tua ricerca di lavoro richiederà molto tempo. Se la tua situazione non lo consente, potresti dover essere più aperto a posizioni che potrebbero essere un “trampolino di lancio”: lavori che non sono esattamente quello che stai cercando, ma puoi arrivarci in futuro. Ad esempio, puoi candidarti per posizioni che ti aiuteranno ad acquisire le competenze necessarie per diventare un candidato più attraente per il ruolo che desideri.

5. Non parli alle persone della tua ricerca di lavoro

Probabilmente sai già che hai bisogno di una rete quando cerchi un lavoro. Anche qualcosa che la rete comporta potrebbe essere ovvio. Ad esempio, se conosci qualcuno nell’azienda per cui vuoi lavorare, prova a candidarti con un referral o utilizza almeno qualsiasi altra informazione che puoi ottenere parlando della tua candidatura che la persona che conosci.

E’ invece meno ovvio che devi diffondere il più possibile la tua ricerca, anche a persone che non hanno un modo evidente per aiutarti. Non sai mai da chi potrebbe arrivare l’offerta giusta. Una rete di primo livello – cioè, ricevere un aiuto da quelli che conosci direttamente – va bene, ma anche una rete di secondo livello può essere potente! Questo è il vero networking!

 

Detto questo, a volte puoi davvero fare tutto bene nella tua ricerca di lavoro e le ragioni per cui non hai ancora ottenuto una posizione sono del tutto fuori dal tuo controllo. Forse eri in competizione con un candidato interno che il responsabile delle assunzioni aveva in mente fin dall’inizio o forse non hanno semplicemente intervistato persone con più anni di esperienza per restringere i candidati.

Concentrati sugli aspetti delle tue applicazioni che puoi controllare e continua ad andare avanti. Le ricerche di lavoro richiedono tempo e ne varrà la pena una volta ottenuto il lavoro giusto.

 

Sei riuscito a passare il primo colloquio di lavoro, ma non riesci ad andare oltre?
Clicca qui per capire i 5 motivi per cui non riesci a superare il primo colloquio di lavoro e come risolverli

Superi tutte le fasi di selezione, ma non riesci ad ottenere l’offerta finale?
Clicca qui per scoprire i 5 motivi per cui non riesci ad ottenere un’offerta di lavoro e come risolverli.

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.